allineare pattini del freno

Per godere appieno di ogni uscita in bici, è fondamentale che il nostro mezzo sia in perfette condizioni. Seguite le indicazioni di Bycly e in pochi minuti potrete verificare e migliorare lo stato di forma della vostra bici!

Con la bella stagione ormai alle porte, torna prepotente la voglia di bicicletta, che sia per una passeggiata nel weekend o per il quotidiano tragitto casa-lavoro. Se la vostra due ruote ha passato l’inverno in cantina, prima di salire in sella è importante verificare che tutti i suoi componenti siano in perfetto stato. Se invece anche durante la stagione fredda avete pedalato (è possibile, vi abbiamo spiegato come qui)…un controllino non fa mai male! Pronti per questo check up?

1 – Gli pneumatici

Le gomme sono l’unico punto di contatto fra la bicicletta e la strada. E’ quindi fondamentale che siano in perfette condizioni per garantire la corretta tenuta di strada. Verificate periodicamente lo stato del battistrada: non deve presentare crepe, tagli o segni di eccessivo logoramento. Se così non fosse, sostituite il copertone senza attendere. Non è una spesa, ma un investimento, perché un copertone mal ridotto aumenta esponenzialmente il rischio di forature…e di cadute! Ricordate inoltre di mantenere sempre le gomme gonfie alla giusta pressione, aiutandovi con una pompa dotata di manometro (in commercio se ne trovano per poche decine di euro). La giusta pressione di gonfiaggio (o piuttosto l’intervallo consigliato) si trova indicata sul fianco del copertone, espressa in “bar” e/o “psi”.

2 – I freni

Prima di salire in sella, verificate che i freni agiscano prontamente. Se si tratta di classici freni a pattino (caliper, ganascia, cantilever, v-brake…), controllate che la pista frenante (la parte di cerchione su cui agiscono i freni) sia pulita e che i pattini siano in buono stato e non troppo consumati. Altrimenti fateli sostituire senza esitare. Se i freni sono solo leggermente allentati, potete stringerli svitando (cioè ruotando in senso antiorario) gli appositi registri che si trovano sulle ganasce del freno e sulla leva stessa. Se invece il freno è molto lento e non avete pratica di meccanica, vi converrà rivolgervi al vostro cicloriparatore di fiducia per una regolazione. Nel caso la vostra bici sia dotata di freni a disco, le operazioni di manutenzione possono risultare più complesse e da affidare a un ciclo riparatore qualificato. Quello che è alla portata di tutti è sicuramente la pulizia periodica dei dischi stessi con alcol isopropilico spray.

3 – Il cambio e la trasmissione

Poche cose sono più irritanti di un cambio…che non cambia! Fortunatamente, sintonizzare deragliatore anteriore e posteriore della vostra bici non è un’operazione troppo complessa. Ma è più facile da mostrare che da spiegare quindi vi consigliamo di seguire le indicazioni di Omar Gatti in questi due ottimi tutorial di BikeItalia.it.

Se poi la vostra bicicletta dispone di un cambio al mozzo, come ad esempio lo Shimano Nexus, tutto è ancora più semplice. Ricordate però che il modo migliore di assicurare una vita lunga e senza problemi alla trasmissione della vostra bici è quello di mantenerla sempre pulita e ben lubrificata. Attenzione però: il troppo stroppia! Non serve a nulla inondare di grasso la vostra trasmissione. Anzi, l’eccesso di lubrificante tratterrà le impurità come carta moschicida. Una corretta lubrificazione comincia con una perfetta pulizia di tutte le parti con l’aiuto di un prodotto sgrassante (specifico per bici, non quelli che usate in cucina!) e di uno spazzolino. Una volta che il metallo sarà tornato brillante, stendete sulla sola catena poche gocce di un lubrificante dedicato (ne esistono per tempo secco o umido) e poi fate scorrere la catena, se possibile scalando tutte le marce. Pensate ad indossare dei guanti e un grembiule perché si tratta di un’operazione piuttosto “sporca”… dalla quale sono dispensati i fortunati possessori di una Bycly a cinghia!

4 – Caccia ai “giochi”

Una bicicletta è un assemblaggio di parti meccaniche tenuto insieme da dadi, brugole, viti…Siccome tutto ciò che si può avvitare è destinato prima o poi a svitarsi, è bene verificare periodicamente che tutti i componenti della bicicletta siano ben avvitati. Il modo migliore per farlo, oltre che ad allenare l’orecchio ad “ascoltare” i rumori della bicicletta, è quello di scuotere con le mani i vari elementi della bicicletta singolarmente e controllare che non ci siano giochi. Il manubrio, le ruote, la forcella anteriore, i pedali, le pedivelle, la sella. Se notate che qualcosa non è saldamente fissato nella sua sede e disponete degli attrezzi adeguati (chiavi inglesi e brugole essenzialmente) potete intervenire voi stessi. Il consiglio però è quello di rivolgervi al vostro cicloriparatore di fiducia.

Come è andato il check up? La vostra bicicletta è in buona salute? Allora non perdete altro tempo davanti allo schermo e correte fuori a pedalare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *