Quest’anno l’Emilia-Romagna si tinge di rosa! Il prossimo 11 maggio Bologna accoglierà l’avvio della 102a edizione del Giro d’Italia. Dieci giorni dopo, la carovana rosa tornerà ad attraversare con altre tre tappe la nostra regione, da est a ovest. Ma in regione è già frenesia rosa!

Il legame fra il ciclismo e la regione Emilia-Romagna ha radici profonde. Nelle nostre terre sono nati grandi campioni del passato come Ercole Baldini e Vittorio Adorni, leggende come Marco Pantani e i grandi sportivi che stanno costruendo il ciclismo di oggi e di domani, come Davide Cassani, commissario tecnico delle nazionali italiane di ciclismo. E’ facile quindi immaginare quanto possa già essere spasmodica l’attesa in regione per l’avvio di un’edizione del Giro d’Italia, la 102esima, che non solo partirà da Bologna, ma che transiterà in Emilia-Romagna per ben altre 4 tappe! Per fortuna, i patiti di ciclismo non dovranno attendere l’11 maggio per respirare ciclismo: diversi eventi e manifestazioni hanno già preso il via nelle diverse città attraversate dalla carovana rosa. Eccone alcuni.

A Bologna, una mostra su Fausto Coppi

Inaugurata martedì 16 aprile in Sala Farnese a Palazzo d’Accursio, a Bologna, la mostra ‘Fausto Coppi, la grandezza del mito e il ciclismo a Bologna’ celebra, nel centenario della sua nascita, i momenti più belli della carriera del “Campionissimo”, immortalati negli scatti inediti del fotografo bolognese Walter Breveglieri. I primi successi del 1946, il dolore per la perdita del fratello Serse, le gloriose vittorie, le amare sconfitte, e i momenti di vita tra amici e famiglia. Bonus per nostalgici nati all’ombra delle due torri: una galleria di scatti dedicati al ciclismo a Bologna tra il 1945 e il 1960 con scene di vita quotidiana che immortalano uomini, donne, sportivi e lavoratori su due ruote tra le vie della città.

A Riccione, maxi biglie invadono il centro

La città romagnola, che accoglierà il 19 maggio la tappa a cronometro del giro, ha deciso di fare le cose in grande con una vera e propria rassegna di eventi dal titolo La Primavera del Giro e un progetto artistico che ha già stravolto il paesaggio urbano: un mare di pois rosa (colore del giro) e verdi (emblema della sostenibilità che la bicicletta rappresenta) ha sommerso la città. Senza contare l’impressionante installazione composta di maxi-biglie con le nuovissime figurine dell’edizione 2019 dell’albo Panini del Giro d’Italia in anteprima assoluta per Riccione.

A Ravenna, parole e musica dedicate alla biciAnche Ravenna accoglierà la partenza di una tappa e per questo ha confezionato un programma culturale degno della tradizione della città dei mosaici. Non ci credete? Ad esempio, il 17 maggio, in piazza Kennedy andrà in scena lo spettacolo teatrale “Finisce per ‘A’” dedicato ad Alfonsina Strada, prima donna ciclista, oltre che emiliana, a prendere parte al Giro d’Italia nel 1924. Il giorno seguente, nella stessa piazza, “Goodbike”, un eco spettacolo di musica e parole ad opera dei Têtes de Bois, che si esibiranno grazie all’energia elettrica generata da circa 90 biciclette azionate dal pubblico! Convinti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *